Una bella cairese cede al Genova 4-1

Cairese-Genova è sempre una partita particolare, agonisticamente sentita come un derby, ma con la correttezza e la sportività di un'amichevole. E come in un derby le squadre cercano di dare il massimo per prevalere, cosa che si è puntualmente verificata anche in questo incontro, in cui l'hanno spuntata per la seconda volta consecutiva i Gryphons, dopo che la Cairese aveva invece vinto l'appuntamento in Coppa Italia. Roster "corto" per la Cairese a causa dell'impegno di molti giovani con la selezione ligure al torneo delle regioni di Pesaro, Lopez comunque può contare sui titolari proponendo Berretta come lanciatore partente, ricevuto da Barlocco. Interni Vottero, Goffredo, Riccardo Ferruccio e Bellino, esterni Blengio, Roberto Ferruccio e Palizzotto. Battitore designato Bazzicalupo. L'inizio è appannaggio degli ospiti che mettono a segno subito tre valide segnando un punto e sull'errore di tiro di Berretta in prima base segnano altri due punti portandosi sul 3-0. Dopo questo shock iniziale, purtroppo determinante per il risultato finale, la Cairese ritrova subito la concentrazione e chiude bene l'inning. Da questo momento la difesa biancorossa concede pochissimo agli avversari grazie alla buona prestazione di Berretta sul monte e grazie ad alcune belle giocate di Bellino, Ferruccio, Goffredo e Vottero. Ma l'attacco fa fatica, nonostante la valida di Roberto Ferruccio al primo inning e il missile all'esterno centro di Vottero facciano ben sperare, ma l'ottimo Benvenuto riesce inning dopio inning ad imbrigliare le mazze biancorosse, lasciando la cairese all'asciutto per quasi tutta la partita. Al quinto inning il Genova riesce a segnare un'altro punto mentre la Cairese continua a non concretizzare.

Doppia vittoria ad Aosta, la Cairese ritorna a vincere

Nell'anticipo di sabato, bella ed importante doppia vittoria ad Aosta dove la Cairese ha recuperato la prima di campionato, rinviata per pioggia, e successivamente ha disputato il primo incontro del girone di ritorno. L'appuntamento non si presentava come particolarmente insidioso ma lo scivolone è sempre dietro l'angolo e un doppio incontro in ogni caso può nascondere delle sorprese. Nulla di tutto questo invece, con i biancorossi alla ricerca di due buone prestazioni dopo il turno di riposo e finalmente con la formazione quasi al completo. Unico assente Marco Pascoli, al raduno della Nazionale cadetti in vista dei Campionati Europei di Brno in Repubblica Ceca. Inizio subito prorompente per i biancorossi che aggrediscono letteralmente il partente Patri segnando 4 punti al primo inning. La difesa non è però perfetta e concede qualcosa al turno alto dei Bugs che riescono a segnare un paio di punti. La Cairese si porta comunque sul 6-3 ma per un paio di inning non riesce ad aumentare il distacco e quando ci prova, gli avversari rispondono a tono. Ma la Cairese è evidentemente in crescendo e, dopo aver trovato un buon equilibrio difensivo, decide di premere sull'acceleratore, per cercare di chiudere l'incontro. Lo stesso Lopez adotta una strategia più aggressiva e la squadra risponde bene portandosi prima sul 14-7 e successivamente sul 17-7 che chiude l'incontro per manifesta superiorità all'ottavo inning. Neanche mezz'ora di pausa e subito pronti via per il secondo match con Bazzicalupo, che aveva rilevato Roberto Ferruccio nel primo incontro, partente sul monte di lancio. E ancora le mazze Cairesi si fanno sentire subito, mentre la difesa appare decisamente più rodata, facendo vedere anche alcune giocate veramente spettacolari con Bellino e Vottero.

Imbattutti i "Ragazzi " Cairesi

Con gli ultimi due concentramenti giocati a Sanremo e Cairo nelle scorse domeniche la Cairese si laurea vincitrice del proprio girone e accede al primo turno dei play off che si giocheranno probabilmente nel mese di settembre.
Nel concentramento di Sanremo era attesa la annosa sfida con i pari età rivieraschi: la squadra di casa si è presentata con un buon lanciatore in pedana , ma non ha impensierito i giovanissimi cairesi che hanno portato a casa una vittoria agevole. Nulla da fare per il Sanremo neppure nella gara di ritorno a Cairo : i padroni di casa seppur con un inizio un po’ titubante si sono ripresi nel corso dell’incontro segnando l’ennesima vittoria di questo campionato.
Dunque, la Cairese conclude senza subire sconfitte il proprio campionato e si appresta ad affrontare diversi impegni in vista dei play off: i Ragazzi infatti saranno impegnati nel Torneo di Cairo Montenotte previsto nel mese di luglio e parteciperanno a fine agosto al Torneo di Colorno (Parma).
Certo non sarà facile superare il turno ma i Ragazzi hanno dimostrato di possedere grinta a volontà e sono sicuri di poter contare su una buona preparazione tecnica .
La soddisfazione dei tecnici biancorossi è molta e il risultato è apparso inaspettato considerata la composizione di questa squadra: infatti oltre lo “zoccolo duro” del campo interno formato dai veterani Berigliano, Pascoli, Resio e Scarrone , ai quali si aggiungono Crepaldi e Bonifacino, il resto del team è composto in parte da giocatori alla loro prima esperienza nel baseball e , in parte, da giocatori provenienti dal minibaseball settore, quest’ultimo gestito in comproprietà con la Società di softball.

Pesante sconfitta della Cairese contro il Fossano per 12-0

E' stata una partita senza storia quella giocata a Cairo contro il Fossano, formazione veramente solida, organizzata, molto efficace sia in attacco che in difesa, e forse in uno dei suoi momenti migliori dopo una serie di vittorie nette. La Cairese invece non arrivava sicuramente da un periodo "felice" dopo le sconfitte di Avigliana e Genova e la non brillantissima prestazione di S.Antonino, match fortemente condizionati dagli infortuni. L'incontro si preannunciava quindi molto difficile ma nulla poteva far pensare che i biancorossi sarebbero stati messi così in difficoltà, soprattutto dal lanciatore e dalla difesa avversari che hanno concesso ai biancorossi solamente tre valide e di arrivare una volta sola con un corridore in terza base. Il punteggio molto alto a favore del Fossano è in realtà figlio di un primo inning sciagurato in cui il partente Berretta non riesce ad essere efficace ed i battitori piemontesi ne approfittano battendolo pesante. Non senza colpe la difesa biancorossa che sotto pressione commette anche alcuni errori, concedendo agli avversari ben 7 punti. Nei due inning successivi la Cairese si ritrova e riesce a chiudere a zero. Lopez, visto il punteggio, non vuole forzare e richiama Berretta dando l'opportunità di lanciare a Lomonte prima e a Bazzicalupo poi. Il primo ha qualche difficoltà a trovare la zona, il secondo svolge il suo dovere ma in una situazione comunque già ampiamente compromessa. Ma la chiave di lettura principale, evidenziata anche da Lopez alla squadra a fine partita, è il fatto che non si sia riusciti a segnare neanche un punto, condizione che avrebbe consentito agli avversari di vincere anche con un solo punto.

Campionato Cadetti una squadra in crescita


La scelta della Società di partecipare ad un Campionato Cadetti oltremodo impegnativo sia dal lato trasferte , sia dal lato tecnico considerata la caratura tecnica delle squadre che vi prendono parte è una scelta orientata al futuro dei giovani protagonisti : con questa scelta infatti i tecnici cairesi hanno voluto offrire una ghiotta opportunità di crescita al gruppo giovane che si è approcciato al baseball soltanto dalla scorsa stagione ed una opportunità di consolidamento per i quattro giocatori che di baseball “si nutrono” fin dall’età “Ragazzi”.
L’inizio del campionato non è stato dei migliori:la squadra ha alternato buone prestazioni corali con altre meno brillanti con diversi giocatori fuori ruolo che stentano a trovare il giusto ritmo.
Alla fine del girone di andata dopo una splendida prestazione infrasettimanale contro i pari età dell’ Avigliana alla quale è mancata soltanto la ciliegina della vittoria ,sabato 6 giugno i biancorossi hanno sconfitto per 7 a 1 il Novara acciuffando la prima vittoria del campionato.
Pascoli e Lopez tecnici della formazione Cadetti si sono cimentati nel difficile ruolo di direttori di orchestra dovendo dirigere giocatori malleabili , pronti a sacrificarsi per ricoprire i più diversi ruoli ed accordarli con un gruppo di “neofiti” del baseball che pur crescendo tecnicamente partita dopo partita sono ancora digiuni di finezze ed abilità tecniche.
In più la squadra ha dovuto fare i conti con l’abbandono del ricevitore di ruolo che ha lavorato sodo durante la preparazione invernale, ma che ha abbandonato la squadra dopo solo un paio di partite.

Il derby ligure va ai Gryphons per 13-7

La Cairese cede il passo ai Gryphons di Genova nel recupero del 2 giugno, in una strana partita in cui la formazione biancorossa ha alternato momenti di ottimo gioco a momenti di poca concentrazione, evidentemente fatali per il risultato finale. Non potendo ancora contare sul catcher titolare Barlocco, Lopez propone una batteria formata dai fratelli Ferruccio, interni Vottero, Goffredo, Bellino e Berretta, esterni Blengio, Pascoli e Palizzotto. L'inizio dei Cairesi è subito aggressivo con uno splendido doppio di Roberto Ferruccio, spinto poi a casa da Bellino, ma la risposta dei padroni di casa spiazza la difesa Cairese e soprattutto lo stesso Ferruccio, che trova bene la zona, ma viene impattato con determinazione dalle mazze avversarie. In ogni caso il match sembra apertissimo e i battitori cairesi sembrano poter ribattere all'offensiva dei bianco blu ma è abbastanza palpabile anche un certo nervosismo tra le fila biancorosse, amplificato anche da alcune decisioni arbitrali molto discutibili. Al quarto inning la situazione degenera e il Genova prende il largo, sfruttando anche alcune ingenuità difensive. L'attacco Cairese da par suo non risponde a dovere, spesso approcciando la battuta con troppa fretta e favorendo quindi il lanciatore avversario Benvenuto. Al quinto inning Lopez interviene chiamando a lanciare Paolo Lomonte il quale riesce bene nel lavoro di contenimento dell'assalto degli avversari che tentano di chiudere il match per manifesta, anche grazie ad una difesa "ritrovata" che ricomincia a giocare con ordine, facendo vedere anche alcune bellissime giocate.

La Cairese non brilla ma vince contro i New Phanters 18-12

Strana partita quella disputata a Sant'Antonino di Susa, in una atmosfera decisamente bucolica, circondati dalle mucche al pascolo, calpestando le rigogliose piante di tarassaco che invadevano la terra rossa del diamante. Sembra di essere in una terra sperduta, dove fino all'ultimo minuto speri possa arrivare un arbitro, che finalmente arriva ma non ha nè maschera, nè protezioni, neppure la sacca per le palline, ed allora arbitrerà da dietro il lanciatore, facendosi tirare una pallina alla volta dalla squadra di casa. Ma l'importante è giocare. Lopez, che può contare sul rientro di Blengio e di Vottero, decide di affidare l'inizio del match al lanciatore partente Berretta, ricevuto da Riccardo Ferruccio. Vottero in prima, Goffredo in seconda, Roberto Ferruccio in terza e Bellino interbase. Esterni, da sinistra, Blengio, Pascoli e Palizzotto. I biancorossi iniziano in attacco e mettono a segno subito 3 punti, toccando bene con la mazza e sfruttando le incertezze della difesa avversaria. Ma la reazione dei padroni di casa è tanto immediata quanto innaspettata e riesce ad innervosire la difesa Cairese tanto da farle commettere anche qualche ingenuita. I piemontesi sono aggressivi e non hanno timore a girare la mazza o a cogliere le basi concesse da un Berretta non certo al top e al secondo inning, nonostante i due punti segnati dalla Cairese, si portano addirittura in vantaggio. Lopez non si scompone, come neanche la sua squadra, forti del buon approccio alla battuta dimostrato nelle prime riprese, e, trainati da un'innarrestabile Palizzotto, autore a fine partita di uno splendido 5 su 5, allungano il passo segnando 6 punti al terzo e chiudendo la difesa a zero.

Sempre in fuga i Biancorossi...

Anche il terzo concentramento della categoria Ragazzi vede la Cairese giocare il ruolo di attrice protagonista : la squadra biancorossa continua indisturbata la propria marcia in testa alla classifica ancora imbattuta dopo sette giornate. La squadra valbormidese raccoglie i frutti di un’intensa attività agonistica invernale , e si dimostra avvezza allo scontro e al confronto con gli avversari , mostrando una grinta ed una determinazione insolite. Palcoscenico della prestazione Cairese l’assolato campo di Boves nel quale i giovanissimi ragazzini hanno surclassato nell’ordine Boves, Santa Sabina e Fossano ; tante le basi su ball concesse dagli avversari poche, perciò, le battute messe a segno, eccezione fatta per il bel doppio realizzato dal prima base Scarrone e per le due valide di Granata ottenute contro il Boves. In difesa ancora una buona prestazione dei lanciatori Pascoli e Baisi ed un gradito ritorno in pedana di Berigliano degno di menzione l’esordio positivo di Crepaldi Sara sul monte di lancio. Il prossimo impegno per la Cairese sarà il concentramento di Sanremo: nel calendario di domenica 31 maggio spicca l’annosa ed aspettata sfida tra Cairese e Sanremo da sempre rivali in questo campionato, da sempre unici serbatoi di giovani talenti liguri.

 

B.Boves B.C.Cairese  2 12
B.C.Cairese S.Sabina 14  3
Fossano B B.C.Cairese  2  8

 

La Cairese rivoluzionata dalle assenze non passa ad Avigliana.

I pronostici non erano favorevoli e purtroppo sono stati confermati. La Cairese, priva di tre importanti pedine come Barlocco, Blengio e Vottero, subisce la sua prima sconfitta in campionato dai Bees di Avigliana, formazione estremamente competitiva che con questa vittoria raggiunge in vetta alla classifica proprio i biancorossi. Le tre assenze costringono Lopez a rivoluzionare la formazione con Davide Berretta partente sul monte di lancio ricevuto da Riccardo Ferruccio. In prima base la novità Bazzicalupo, in seconda Goffredo, in terza Roberto Ferruccio, interbase Bellino. Esterni Lomonte, Pascoli e Palizzotto. La Cairese inizia in attacco ed inizia alla grande segnando subito 3 punti che fanno subito ben sperare per il risultato finale. Ma i Bees non si fanno intimorire e rispondono subito a tono con 2 punti, approfittando di un po' di difficoltà iniziali da parte di Berretta, e poi pareggiano al secondo inning. La Cairese deve trovare un po' le misure, troppi giocatori sono fuori ruolo, ma danno comunque il massimo concedendo solo un altro punto agli avversari fino al quinto inning. In attacco però i biancorossi non concretizzano e nonostante numerose occasioni di portare a casa punti, sprecano parecchio lasciando diversi uomini in base. E questo è proprio l'ago della bilancia del match perchè l'Avigliana cresce in fiducia e determinazione e sfrutta il calo fisiologico di Berretta per premere sull'acceleratore e neanche l'avvicendamento con Roberto Ferruccio sul monte riesce a limitare la stoccata dei piemontesi. A questo punto Lopez opta per una strategia conservatrice, risparminado il braccio di Ferruccio e offrendo l'opportunità a Daniele Berretta e Mattia De Andreis di fare un turno in battuta e ad Alex Bazzicalupo di lanciare per la prima volta in questo campionato.

2 punti di Palizzotto bastano alla Cairese per battere il Castellamonte

   Continua la serie positiva della Cairese nel campionato di serie C1 con la terza vittoria consecutiva sui tre incontri disputati, questa volta ai danni del Castellamonte dell'ex Biagio Milani, team che lo scorso anno ha vinto il girone accedendo ai playoff per la serie B. Le previsioni erano quindi per un incontro molto equilibrato, e così è effettivamente stato, con la Cairese però più aggressiva ed allo stesso tempo più ordinata e compatta, in grado di spuntarla per due lunghezze. Per la Cairese stessa formazione della scorsa domenica con Roberto Ferruccio lanciatore partente ricevuto da Barlocco, interni Vottero, Goffredo, Bellino e Riccardo Ferruccio, esterni Berretta, Pascoli e Palizzotto. L'inizio del match è decisamente appannaggio dei pitcher e delle difese con un Ferruccio veramente efficace, autore di numerose eliminazioni al piatto, e la difesa biancorossa che, quando è chiamata in causa, non sbaglia proprio niente tanto che fino al quinto inning i battitori avversari non riescono mai ad arrivare in base. Buono anche l'inizio del Castellamonte che per qualche inning riesce a contenere l'attacco dei padroni di casa, togliendo bene le castagne dal fuoco in un paio di occasioni in cui i Cairesi si fanno minacciosi. Ma a fine quarto la Cairese passa, grazie alla tenacia di Carlo Palizzotto che prima conquista una base ball, avanza in seconda su palla persa e poi viene battuto a casa dal bel doppio di Roberto Ferruccio. Nella ripresa successiva la grande paura. Nel tentativo di prendere al volo un pop dietro casa base, il ricevitore Riccardo Barlocco si schianta letteralmente contro la balaustra sotto le tribune, rimanendo accasciato a terra con entrambe le ginocchia doloranti.

ALLENAMENTI

=======================
Minibaseball Under 9
Mercoled' 18,00 - 19,00
***********************
Ragazzi under 12
Lunedì 17,45 - 19,30
Mercoledì 17,45 - 19,30
***********************
Cadetti under 15
Martedì 17,45 - 19,30
Giovedì 17,45 - 19,30
***********************
Seniores
Martedì 18,45 - 20,30
Giovedì 18,45 - 20,30
***********************
***********************

gli Appuntamenti

***********
IMPORTANTE
***********
....Stiamo arrivando ...
****************

Chi è online

Ci sono attualmente 0 utenti e 0 visitatori collegati.