You are hereAggregatore notizie / News / Notizie Locali

Notizie Locali


Loano, derubano un negozio d’abbigliamento e un ottico: coppia di ladri fermata dalla municipale

ivg.it - %age fa

Loano. Gli agenti della polizia locale di Loano hanno individuato e fermato due persone che, questa mattina, si sono rese responsabili di due furti in altrettante attività commerciali del centro storico. Si tratta di un 54enne di origine peruviana e di una donna di 42 anni di origine cubana, entrambi con precedenti specifici.

I due hanno colpito prima un negozio d’abbigliamento di via Ghilini e poi un ottico in via Stella, dai quali hanno asportato rispettivamente magliette e pantaloncini alla moda e occhiali da sole.

Nonostante le precauzioni dei malviventi, i titolari dei due esercizi li hanno notato il loro comportamento sospetto e perciò hanno allertato gli operatori, che si sono immediatamente messi sulle loro tracce. Il primo ad essere stato individuato è fermato è stato il 54enne. Poi, grazie alle segnalazioni pervenute da alcuni cittadini, è stata rintracciata anche la donna.

I due sono stati accompagnati presso il comando di via dei Gazzi per espletare le formalità di rito. La refurtiva è stata recuperata e riconsegnata ai legittimi proprietari.

I due fermi rientrano nell’ambito di “Periferie Sicure”, progetto del ministero dell’interno finalizzato a gantire maggiore sicurezza nelle aree ritenute più a rischio, in particolare quelle periferiche. Il progetto prevede attività di controllo del territorio e azioni volte a contrastare reati quali lo spaccio di stupefacenti, oltre che servizi specifici nelle zone della “movida” e nei pressi di locali ed esercizi commerciali.

Categorie: Notizie Locali

I gemelli Canepa verso il monte Grappa: continua la loro crescita

ivg.it - %age fa

Alassio. Ancora novità ciclistiche dai gemelli Francesco e Leonardo Canepa. Dopo l’ottima prova di Barzago i ragazzi in forza alla G. S. Garlaschese hanno partecipato alla Pessano-Roncola, dove hanno sempre attaccato e Francesco ha raccolto un buon piazzamento verso la ventesima posizione, e alla Freccia dei Vini, altra classica dove sempre Francesco ha portato a casa un 11° posto, tenendo conto che hanno finito la corsa solo in dodici ed è stato l’unico corridore che era nella fuga iniziale ad avere terminato la gara. Per Leonardo due gare all’insegna della sfortuna a causa di problemi meccanici.

Domenica scorsa i fratelli Canepa hanno corso a Ornago, dove hanno fatto i cosidetti “diavoli a quattro” alimentando la fuga che ha costretto al ritiro metà gruppo, il tutto in previsione della gara di domenica prossima a Bassano del Grappa, nella classica Bassano – monte Grappa, praticamente un campionato italiano per scalatori. I fratelli Canepa, seguiti da Wladimir Belli, stanno preparando questa gara, oltre alla classicissima per antonomasia che si svolgerà il 16 agosto, ossia il Gran premio di Capodarco.

Tutto ciò non può che portare da parte dei due ciclisti a un grande ringraziamento alla società G.S. Garlaschese che sta mettendo a disposizione le sue forze per i due ragazzi.

Categorie: Notizie Locali

Pesca sportiva, stabiliti i criteri per l’assegnazione dei tesserini segna-catture

ivg.it - %age fa

Regione. Sono stati stabiliti i criteri per la predisposizione, le tipologie, la durata e le modalità di rilascio del tesserino segna catture, secondo quanto previsto dalla legge regionale numero 8 del 2014. Lo annuncia il capogruppo di Forza Italia in Regione Angelo Vaccarezza.

Il tesserino regionale per la pesca nelle acque interne della Liguria è costituito da un documento cartaceo, rilasciato dagli uffici territoriali regionali, dalle associazioni pescasportive e dalle altre sedi autorizzate dal dirigente del settore politiche della montagna e della fauna selvatica, sul quale sono riportati: i dati anagrafici dei pescasportivi; la durata annuale del tesserino; l’elenco delle disposizioni per la compilazione; una panoramica della normativa in materia di pesca nelle acque interne.

E ancora: specifiche tabelle sulle quali inserire negli appositi spazi il codice del bacino su cui si ha intenzione di praticare l’alieutica nelle acque interne, la data del prelievo, il numero delle catture effettuate e la specie di salmonide oggetto di prelievo; tutte le informazioni che si ritenga opportuno siano immediatamente disponibili a favore dell’utente; spazi da destinare ai controlli effettuati dagli organismi preposti alla vigilanza.

Il rilascio del tesserino segna catture è gratuito per i pescasportivi residenti in Regione Liguria in regola con il pagamento delle tasse e sovrattasse per l’esercizio della pesca dilettantistica nelle acque interne, mentre per i non residenti ha un costo di 10 euro. In alternativa al tesserino cartaceo, può essere rilasciato il tesserino dematerializzato.

Per i soli bacini dei torrenti Aveto e Trebbia è stato avviato a titolo sperimentale per l’anno 2019 l’utilizzo, in alternativa al tesserino cartaceo, di un’analoga versione digitale scaricabile direttamente dallo smartphone.

Categorie: Notizie Locali

Collaborazione tra la Biblioteca della RunRivieraRun e la Biblioteca di Sant’Ippolito di Vernio

ivg.it - %age fa

Pietra Ligure. L’Asd RunRivieraRun non è solo gare e società sportiva, ma un mondo che si affaccia allo sport interagendo con i soggetti più diversi, con lo scopo di creare sinergie che possano essere di utilità sia per i propri associati e tesserati, sia per tutti coloro che intendono avvicinarsi e conoscere al meglio il mondo del running e del walking.

Nei mesi scorsi, quindi, tra le tante attività, è nata la Biblioteca della Corsa nella sede operativa di via G.B. Montaldo 22 a Pietra Ligure e, con orgoglio, nella giornata di oggi, il presidente Luciano Costa annuncia questa importante collaborazione con la Biblioteca Popolare Petrarca di Sant’Ippolito di Vernio, in provincia di Prato, con la donazione, da parte della biblioteca pratese alla Biblioteca della Corsa dell’Asd RunRivieraRun, di quattro volumi relativi ai Giochi Olimpici estivi di Montreal (1976), di Los Angeles (1984) e di Seul (1988), ai quali si aggiungeranno, conferma con una lettera il direttore della Biblioteca Popolare Petrarca, Enrico Mario Stefanacci, un’ulteriore donazione di volumi sempre relativi a varie edizioni dei Giochi Olimpici sia invernali sia estivi.

Sinergia, dunque, tra due biblioteche, la Biblioteca della Corsa dell’Asd RunRivieraRun e la Biblioteca Popolare Petrarca, perché è solo attraverso la collaborazione e lo scambio di idee e progetti che si può crescere, diventando un punto di riferimento per tutti.

La Biblioteca Popolare Petrarca venne aperta al pubblico il 15 luglio del 1916 e fu fondata da Ferdinando Ricci, combattente con i gradi di sottotenente durante la Prima Guerra Mondiale e che fu internato nel campo di prigionia di Mauthausen, dal quale venne poi rimpatriato a conflitto ultimato, ritrovando, a Santi’Ippolito di Vernio la biblioteca che aveva fondato due anni prima e dedicata al sommo poeta Francesco Petrarca.

Da lì una storia ricca di riconoscimenti, medaglie d’oro, premi per questa biblioteca ed oggi la Petrarca è ancor di più che una giovane istituzione, popolare, autonoma, gratuita, che ha compiuto 103 anni e che rappresenta un motivo d’orgoglio non solo per Sant’Ippolito di Vernio, ma per tutto il territorio pratese, da cui nel 1861, per merito di Antonio Bruni, ebbe inizio in Italia l’affascinante storia delle biblioteche popolari, intenzionate, oggi, a voler proseguire ancora a lungo al servizio del cittadino e di tutta la Comunità.

Nella foto la consegna dei volumi.

Categorie: Notizie Locali

Sanità, approvata nuova legge su disturbi alimentari. M5S: “Legge a lungo attesa”, Ardenti: “Passo in avanti”

ivg.it - %age fa

Liguria. “Questa norma migliorerà il nostro sistema sanitario, assicurando una migliore risposta ai giovani e giovanissimi che soffrono di disturbi del comportamento alimentare e il supporto adeguato alle famiglie, anche grazie alla formazione specifica degli operatori e di tutti coloro che lavorano nei servizi alla genitorialità”. Così la vicepresidente e assessore alla Sanità di Regione Liguria Sonia Viale in merito all’approvazione oggi in Consiglio regionale della legge sui disturbi alimentari.

Tra i punti chiave della legge, l’istituzione del ‘codice lilla’ presso il pronto soccorso dell’ospedale pediatrico Gaslini, con il potenziamento dell’ambulatorio dedicato ai pazienti attraverso l’estensione della presa in carico fino ai 18 anni, e un preciso focus sulla formazione degli operatori del sistema socio sanitario ligure, per poter intercettare tempestivamente queste problematiche.

“Con questa legge – aggiunge la vicepresidente Viale – affrontiamo in modo compiuto il tema dei disturbi del comportamento alimentare, con un preciso impegno nella formazione degli operatori e con l’attivazione del codice lilla nel pronto soccorso dell’Istituto Gaslini, potenziando anche l’ambulatorio esistente, con la possibilità di estendere il percorso di cura fino a 18 anni. Questo, per altro, senza irrigidire i setting assistenziali, che possono essere modificati secondo l’evidenza clinica e scientifica”.

L’assessore Viale ha ricordato che “ogni anno il 15 marzo celebriamo la giornata nazionale del fiocchetto lilla, dedicata ai disturbi alimentari: il prossimo anno sarà l’occasione anche per fare il punto sull’entrata in vigore di questa legge. Nell’ultimo piano socio sanitario c’è un focus dedicato a questo tema su cui lavorano ogni giorno diverse associazioni, spesso nate a seguito di drammi familiari, spesso consumati in silenzio, senza che il sistema riuscisse ad intercettare i bisogni dei ragazzi e senza che i genitori avessero gli strumenti per cogliere i primi segnali di queste patologie. Anche per questo dovranno essere coinvolti in questo percorso anche tutti i servizi territoriali a supporto delle famiglie”.

In Liguria sono circa un migliaio le persone, soprattutto giovani under 24, in carico ai servizi delle Asl su tutto il territorio ligure per patologie legate ai Disturbi del comportamento alimentare (Dca). Si tratta di una problematica che interessa prevalentemente il genere femminile e le classi di età più giovani. In Italia l’incidenza è di 8 casi su 100mila abitanti per l’anoressia e di 12 casi su 100mila abitanti per la bulimia, sono circa 3 milioni i giovani colpiti da disturbi del comportamento alimentare, con un progressivo abbassamento dell’età di insorgenza di queste problematiche.

I centri di riferimento in Liguria sono: il Centro di valenza regionale per i disturbi dell’adolescenza e del comportamento alimentare presso l’ospedale Santa Corona di Pietra Ligure (10 posti letto) e la comunità terapeutica Villa del Principe nel centro di Genova (autorizzata/accreditata per 22 posti letto) per quanto riguarda i trattamenti sia residenziali sia semiresidenziali; il Centro disturbi alimentari di Genova-Quarto e il day hospital presso l’ospedale di La Spezia per quanto riguarda i trattamenti semiresidenziali. Alla rete ligure delle strutture specialistiche dedicate alle patologie legate ai Disturbi del Comportamento Alimentare (DCA) si aggiunge un ambulatorio ad hoc attivo in ciascuna Asl.

“È stata una battaglia di civiltà, a fianco di pazienti e famiglie: finalmente, ce l’abbiamo fatta! – dichiara la capogruppo regionale del MoVimento 5 Stelle Alice Salvatore, prima firmataria della proposta di legge – Come M5S non abbiamo mai abbassato la guardia e ora finalmente Regione Liguria affronta di petto la spinosa questione sui disturbi alimentari. È stato un percorso che ci ha portato a un grande risultato. Abbiamo convocato in commissione le associazioni, che con le loro testimonianze hanno sensibilizzato tutti i commissari. Nell’iter non è mai mancato il dialogo con le associazioni del territorio anche successivamente, e le ringraziamo vivamente per aver cercato un contatto prima, e per il supporto e il confronto dopo”.

“È senza dubbio una battaglia che porteremo nel cuore – continua Salvatore – sono circa 3 milioni i pazienti in Italia, di cui tantissimi in Liguria, a soffrire di disturbi alimentari. Grazie a questa legge adesso anche i più piccoli rientrano nelle cure assistenziali e ambulatoriali, l’infanzia è il momento più delicato ed anche il più efficace per intervenire con buoni risultati. L’aspetto che più ci stava a cuore era l’introduzione di una disposizione ad hoc per tutelare i piccoli pazienti con un potenziamento della struttura ambulatoriale esistente, con un’equipe specialistica multidisciplinare, e promuovendo formazione presso tutti gli operatori sociosanitari in materia di disturbi alimentari: diffondere la cultura della prevenzione e intercettare subito il problema è essenziale. Ora, la sfida si sposta nei reparti: auguriamo un grande in bocca al lupo ai professionisti e alle associazioni. Su questi temi, in noi troveranno sempre dei validi alleati per aiutare non solo i bambini e i ragazzi fino ai 14 anni, ma in caso di necessità anche gli adolescenti fino ai 18 anni”.

“Un passo in avanti per la sanità e le famiglie della Liguria – è il commento di Paolo Ardenti, vice capogruppo regionale Lega Nord Liguria – Salvini – Stamane in consiglio regionale è stata approvata la nuova legge a favore del contrasto dei disturbi del comportamento alimentare che, tra le altre cose, promuove anche la specifica formazione di tutti gli operatori sociali e sanitari coinvolti nella presa in carico dei pazienti. Si tratta di una legge approvata all’unanimità dopo gli emendamenti presentati dalla maggioranza in commissione consiliare. In particolare, abbiamo ottenuto che Regione Liguria riconosca quali diagnosi riconducibili ai disturbi dell’alimentazione e della nutrizione quelle ricomprese nelle linee di indirizzo nazionali recepite nel documento dell’accordo Stato-Regioni del 22 luglio 2017. Viene poi stabilito che Regione Liguria contrasti i disturbi dell’alimentazione e della nutrizione con interventi mirati alla prevenzione, riconoscimento e potenziamento dei servizi e delle prestazioni con particolare attenzione all’età evolutiva. Inoltre, verrà promossa l’attivazione del ‘Codice Lilla’ al Pronto soccorso pediatrico del Gaslini di Genova, dove sarà potenziato un ambulatorio per i pazienti fino a 14 anni con estensione fino a 18 anni del percorso di cura. Ringrazio l’assessore alla Sanità Sonia Viale per l’impegno dimostrato durante il percorso della nuova legge, che ha portato a questo risultato nell’interesse dei liguri”.

Categorie: Notizie Locali

Mondiali: il Settebello supera l’ostacolo greco ed entra tra le prime quattro

ivg.it - %age fa

Savona. Batticuore Settebello. Gli azzurri sconfiggono di misura gli ellenici e tornano in una semifinale mondiale da Kazan 2015, quando persero proprio contro la Grecia 11-9 ai rigori.

L’Italia, che non va a medaglia iridata dalla vittoria di Shanghai 2011, vince una partita difficile che la Grecia è stata brava a mettere sul piano del contatto fisico con le quindici espulsioni ed un rigore fischiati contro gli azzurri. La grande difesa che stoppa il 75% degli attacchi in superiorità, le belle segnature in controfuga e le doppiette di Luongo e Di Fulvio (sua la splendida rete che decide la partita a sette minuti dal termine) regalano la semifinale contro l’Ungheria, in programma giovedì 25 luglio alle ore 18,30.

Magiari che hanno sofferto non poco contro una grande Australia sostenuta dal gigante della Pro Recco Kayes che aveva impattato il match a un minuto dal termine. Il mancino velenoso di Vamos ha deciso il match a sette secondi dalla fine segnando il 10-9.

La cronaca. Inizio equilibrato. La Grecia spreca una superiorità e una controfuga con Gounas e dopo 2’43” Velotto sblocca la partita infilando da sette metri il primo extraplayer. Mezzo giro di lancette e capitan Fountoulis pareggia sfruttando il secondo uomo in più. Di Somma commette fallo e stavolta Gounas, ex Savona, porta in vantaggio gli ellenici segnando sul palo corto. Gli azzurri regiscono ma Figlioli spara sulla traversa il possibile pareggio in extraman. Campagna richiama dalla panchina i suoi e l’ottimo pressing di Di Fulvio porta alla controfuga della “freccia azzurra” ben rifinita da Luongo che riceve solo soletto e appoggia il tap-in del 2-2 che chiude il parziale.

Due belle reti in controfuga di Luongo e Figari riportano gli azzurri al doppio vantaggio (4-2). Genidounias reagisce in un amen e accorcia con il 3-4 che chiude il secondo parziale.

La partita si innervosisce con gli arbitri che iniziano a fischiare a favore dei biancocelesti. Di Fulvio si iscrive finalmente a referto dopo 1’44” capitalizzando la sesta superiorità numerica e riporta l’Italia sul più 2. Il doppio vantaggio destabilizza il Settebello che subisce tanto in difesa con la Grecia che finalizza le sue sfuriate con la seconda rete in più di Gounas e il rigore di Genidounias che infila Del Lungo, dopo il suo fallo grave proprio su Gounas. Cinque pari e tutto da rifare. Kolomvos addirittura porta in vantaggio i compagni decidendo il quinto uomo in più su dodici tentativi. Brividi; non per capitan Figlioli che si sblocca e dopo sette minuti a secco pareggia in superiorità.

Dopo un minuto e dieci l’azione insistita degli azzurri porta al gol personale di Di Fulvio che spara dai cinque metri alle spalle del portiere greco il 7-6. Fountoulis esce per terzo fallo grave ma Di Fulvio non riesce ad infilare il tris. La difesa si copre bene e stavolta è Figlioli che spara la bomba sulla traversa del possibile più 2. A 2’35” ha l’occasione la Grecia ma Gounas spreca il pareggio al quindicesimo uomo in più. La difesa azzurra è superlativa e la Grecia tira solo da fuori, invano. Game, set match.

Il commento del Ct Campagna: “Una partita vinta con il cuore, la testa e la determinazione. La squadra può fare ancore dei passi in avanti, soprattutto in attacco. La presenza di poco pubblico ha aiutato i ragazzi, perché hanno sentito meglio le mie indicazioni. Adesso ci aspetta il match della vita contro l’Ungheria, che mette in palio il pass olimpico. Noi dobbiamo dare il 110% per battere i magiari. L’arbitraggio? Non mi piace questo metro ma è uniforme dall’inizio del torneo iridato e quindi bisogna accettarlo”.

Il commento di Velotto: “È stato un quarto di finale duro, ma è normale che siano così queste partite importanti. Abbiamo tenuto mentalmente alla grande, siamo sempre rimasti nel match, senza mai perdere il controllo; nonostante alcuni errori in inferiorità numerica. Ci siamo aiutati l’uno con l’altro nei momenti difficili e ciò rende una squadra vincente, difficile da battere”.

Il tabellino:
Italia – Grecia 7-6
(Parziali: 2-2, 2-1, 2-3, 1-0)
Italia: Del Lungo, Di Fulvio 2, Luongo 2, Figlioli 1, Di Somma, Velotto 1, Renzuto Iodice, Echenique, Figari 1, Bodegas, Aicardi, Dolce, Nicosia. All. Alessandro Campagna.
Grecia: Zerdevas, Genidounias 2, Skoumpakis, Papanastasiou, Fountoulis 1, Kapotsis, Dervisis, Argyropoulos, Mourikis, Kolomvos 1, Gounas 2, Vlachopoulos, Galanidis. All. Theodoros Vlachos.
Arbitri: Margeta (Slo) e Alexandrescu (Rom).
Note. Nel terzo tempo al minuto 1’10” espulso Di Somma. Usciti per limite di falli Figari a 5’50” del terzo e Fountoulis a 2’48” del quarto tempo. Superiorità numeriche: Italia 3 su 10 e Grecia 5 su 14 più 1 rigore segnato.

Categorie: Notizie Locali

Tour nel savonese del presidente di Liguria Popolare Andrea Costa

ivg.it - %age fa

Provincia. Un programma fitto di incontri nel savonese, è quello che ha visto impegnato il presidente e consigliere regionale di Liguria Popolare Andrea Costa nel pomeriggio di lunedì 22 luglio.

“Accompagnato dal responsabile provinciale savonese di Liguria Popolare Matteo Marcenaro e da Susanna Karunaratne, consigliere comunale di Savona Popolare, ho voluto fare un tour nei piccoli comuni, dove gli amministratori lavorano con fatica per le loro comunità – spiega Costa – con l’obiettivo di ascoltare le loro esigenze e quelle dei cittadini e dialogare con quanti vogliono avvicinarsi all’esperienza popolare”.

Prima tappa ad Onzo per un incontro con il sindaco Alessandro Bottello, quindi ad Altare, per un confronto con il primo cittadino Roberto Briano e il suo vice Luciano Grenno: “Provenienti da un’esperienza diversa dalla nostra eppure disposti come noi a collaborare – aggiunge – coscienti del fatto che la politica debba essere prima di tutto servizio e disponibilità”.

Il tour si è concluso a Rocchetta, nel comune di Cairo, insieme al sindaco Paolo Lambertini, all’assessore Fabrizio Ghione e al primo cittadino di Millesimo, Aldo Picalli, dove il presidente di Liguria Popolare ha preso parte alla festa patronale di San Giacomo.

Categorie: Notizie Locali

Incidente sull’Aurelia bis tra Villanova e Albenga: ferito motociclista

ivg.it - %age fa

Albenga. Incidente stradale nella tarda mattinata di oggi nel tratto di Aurelia bis che collega Villanova con Albenga.

Secondo quanto appreso, intorno alle 12 e 20 è scattato l’allarme per un sinistro che ha coinvolto una moto ed almeno due auto in transito. Nella dinamica il centauro è caduto a terra, rimanendo ferito in maniera grave.

Immediati sono scattati i soccorsi con l’arrivo sul posto dei militi della Croce Bianca di Albenga e l’automedica del 118: dopo le prime cure da parte dei sanitari il conducente della moto è stato trasportato in codice rosso all’ospedale Santa Corona di Pietra Ligure, con alcuni traumi e ferite. Stando alle prime informazioni potrebbe aver riportato la frattura scomposta di una gamba, praticamente illesi, invece, gli occupanti delle vetture coinvolte.

Resta ancora da accertare l’esatta dinamica dell’incidente stradale: sul posto sono intervenuti anche i vigili del fuoco e la polizia stradale, i primi impegnati nella messa in sicurezza del tratto viario, i secondi nei rilievi e accertamenti del sinistro stradale.

Per consentire i soccorsi e l’intervento di pompieri e stradale la viabilità è rimasta bloccata.

Categorie: Notizie Locali

Altri due innesti per la Vadese Calcio

ivg.it - %age fa

Vado Ligure. Continua il mercato della Vadese Calcio con due nuovi innesti.

Entrano a far parte della rosa a disposizione di mister Tony Saltarelli la mezzala Matteo Rebottaro (classe 1997), proveniente dal Montoggio, e l’esterno Aldo Venneri (classe 1987), negli ultimi anni impegnato nei campionati di Promozione e Prima Categoria pugliesi.

Entrambi i giocatori si sono trasferiti a Vado Ligure per motivi occupazionali.

“Rebottaro e Venneri si uniscono agli altri acquisti di questi mesi (Sala, Provato, Suetta e Macagno) per completare il gruppo, in vista dell’inizio del campionato che puntiamo a vincere – spiega la dirigenza vadese -. Comunque non escludiamo successivi colpi di mercato per ampliare ancora la rosa”.

Categorie: Notizie Locali

Sciopero trasporti, presidio davanti alla Prefettura di Savona. Sindacati: “Senza investimenti non si potrà ripartire”

ivg.it - %age fa

Liguria. Domani mercoledì 24 luglio 2019 si terrà la sciopero nazionale dei trasporti indetto da Filt Cgil, Fit Cisl e Uiltrasporti. Lavoratrici e lavoratori del trasporto pubblico locale, ferroviario, merci e logistica, marittimo e porti, autostrade e autonoleggio, incroceranno le braccia per l’intera giornata del 24 luglio per lanciare un allarme al Paese: la mancanza totale di interlocuzione con il Governo.

“Ormai è chiaro: senza investimenti, il Paese e la Liguria non potranno ripartire” affermano Filt Cgil – Fit Cisl – Uiltrasporti. Leggi anche

Nel corso della giornata di protesta si terranno i seguenti presidi:
– Ore 11,00 davanti alla Prefettura di Genova
– Ore 10.30 davanti alla Prefettura di Savona
– Dalle ore 6,00 alle ore 19,30 presidi ai varchi portuali di Genova, La Spezia, Savona. A ponte Etiopia, a Genova, si svolgerà il presidio principale.

Le rivendicazioni sindacali sono contenute in un documento nazionale dal titolo: “Rimettiamo in moto il Paese”.

“Il primo problema della Liguria sono le infrastrutture: vecchie e costose ad alta concentrazione di viadotti e gallerie. Questo per quanto riguarda le autostrade e alcune linee ferroviarie che, comunque, restano insufficienti ad agganciare i porti liguri con i retroporti e i centri logistici del Nord Italia, Svizzera e Germania” concludono i sindacati di categoria.

Si ricorda che lo sciopero del trasporto aereo si terrà venerdì 26 luglio.

Categorie: Notizie Locali

Il loanese Niccolò Zappa a soli 21 anni è tra i 100 più giovani laureati in Ingegneria in Italia

ivg.it - %age fa

Loano. Laurea in Ingegneria gestionale a soli 21 anni, 4 mesi e 29 giorni: è il loanese Niccolò Zappa, figlio del presidente dei bagni marini di Loano Marco Zappa.

Un importante e significativo risultato accademico, che lo piazza tra i 100 più giovani laureati in ingegneria in Italia dopo la legge di riforma dell istruzione del 2001.

La laurea è stata conseguita all’Università degli Studi di Genova, voto finale 107.

Categorie: Notizie Locali

Consiglio regionale, via libera a sperimentazione per vendita itinerante su barche e galleggianti

ivg.it - %age fa

Liguria. Il deputato del M5S Roberto Traversi e il consigliere regionale Fabio Tosi hanno espresso grande soddisfazione per la modifica all’art. 13 della legge regionale 20 (Modifiche al Testo Unico del commercio) approvata all’unanimità in Consiglio regionale, che consentirà, proprio grazie al Movimento 5 Stelle, una nuova sperimentazione di vendita itinerante su “navi minori e galleggianti”, consentendo quindi alle piccole imbarcazioni di svolgere attività di tipo commerciale in mare durante la stagione estiva.

Traversi, che ha attivato il Ministero per decodificare quello che risultava essere un inghippo legislativo, dichiara: “Abbiamo lavorato con il MIT per sbloccare l’attuazione di una legge regionale che, così com’era formulata, non consentiva la sperimentazione proposta. Conteneva, infatti, il rischio di conflitto normativo tra legge regionale e la legge applicabile in regione della specialità della materia, quale il codice della navigazione. Così come posta, la legge regionale metteva in difficoltà sia gli operatori che volevano avviare questa attività, sia la Capitaneria di Porto che, dovendo attuare il Codice della navigazione, non poteva dare applicazione a questa norma. Grazie a questa attività congiunta siamo riusciti a ottenere le informazioni corrette per procedere alla modifica della norma. Da oggi, nella nostra Regione prende il via una nuova forma di lavoro”.

“Esprimo grande soddisfazione per questo risultato: nella nostra Regione c’è bisogno di lavoro e, al contempo, abbiamo bisogno di promuovere il turismo. Questa sperimentazione rappresenta un’occasione unica sia per i giovani che vogliono sperimentare nuove forme di lavoro, sia per i turisti che possono così godere di maggiori servizi durante la loro permanenza nella nostra splendida Liguria”, ha sua volta dichiarato il consigliere regionale Fabio Tosi, primo firmatario della proposta di modifica alla legge.

“Restano confermati i requisiti minimi già previsti dalla legge precedente, quali ad esempio la patente nautica a prescindere dalle dimensioni dell’imbarcazione, così come il rispetto degli adempimenti amministrativi di carattere sanitario o autorizzativi connessi allo svolgimento dell’attività commerciale” conclude.

Categorie: Notizie Locali

Ponte Morandi, rimborsi autotrasporto: avviati i pagamenti per 643 imprese

ivg.it - %age fa

Regione. Il Commissario delegato per l’emergenza di ponte Morandi Giovanni Toti ha firmato la nota di liquidazione per avviare i pagamenti a favore degli autotrasportatori che, a causa del crollo del viadotto Polcevera, hanno dovuto affrontare spese maggiori per la percorrenza forzata di tratti autostradali o stradali aggiuntivi.

Le richieste di risarcimento, raccolte dall’Autorità di sistema portuale (soggetto attuatore), risultate ammissibili sono state poco meno di 900mila per 643 imprese sia per le missioni di viaggio portuali sia per quelle urbane e di attraversamento del nodo genovese (totale missioni che verranno rimborsate: oltre 624mila).

Per l’anno 2018 da parte del Ministero, erano stati trasferiti sulla contabilità speciale della Struttura Commissariale 20 milioni di euro che verranno esauriti per indennizzare tutti i richiedenti.

Nei mesi scorsi, inoltre, per portare a totale compimento il complesso impegno da parte di tutti i soggetti coinvolti e dare continuità al lavoro portato avanti sino a oggi, erano già stati definiti i provvedimenti e le procedure per il ristoro delle annualità 2019-2020 in modo da tener conto, oltre alle tipologie delle missioni di viaggio prese in esame per le richieste pervenute per il 2018, anche dei tempi di sosta all’interno delle aree del porto.

Categorie: Notizie Locali

Laigueglia, carabinieri in alta uniforme per la processione di Santa Maria Maddalena

ivg.it - %age fa

Laigueglia. C’erano anche due carabinieri in alta uniforme, ieri sera, a Laigueglia in occasione della processione in onore di Santa Maria Maddalena durante la quale sfilano gli antichi crocifissi.

All’evento, molto suggestivo e solenne, hanno partecipato molte confraternite della provincia di Savona ed Imperia.

“La presenza dei due militari è la testimonianza concreta del simpatico rapporto di simpatia e vicinanza che lega la comunità di Laigueglia con i suoi carabinieri, puntualmente presenti in ogni momento della vita comunitaria” precisano dalla comando di Alassio dell’Arma.

Categorie: Notizie Locali

Sciopero trasporti, Righello (Pd): “Sbloccare la situazione di Tpl, sì alle grandi opere per il nostro territorio”

ivg.it - %age fa

Savona. Domani, mercoledì 24 luglio, sarà la giornata nera dei trasporti per lo sciopero generale proclamato dai sindacati di categoria.

Mauro Righello, consigliere regionale aderisce, insieme al gruppo Pd regionale, alla mobilitazione indetta anche a Savona, dai sindacati confederali dei trasporti e che vedrà domani il presidio dei sindacati dei trasporti davanti alla Prefettura, che per la prima volta dopo 25 anni, sciopereranno insieme per quattro ore.

Al centro della protesta anche la situazione del trasporto pubblico locale nel savonese: “E’ indispensabile uno sblocco della situazione per l’azienda partendo da una seria riflessione su Tpl, dalle necessità di mobilità di studenti, lavoratori, anziani e dalla prospettiva di messa in sicurezza dell’azienda pubblica e dei propri lavoratori. Quindi prima i contenuti, poi i nomi dei vertici che saranno chiamati a guidare l’azienda di trasporto” afferma l’esponente Dem. Leggi anche

Nel merito della mobilitazione “I contenuti della piattaforma locale illustrata in Regione dai sindacati, viene condivisa ed in particolare la richiesta di sbloccare immediatamente le grandi opere liguri a partire dalla Gronda – che il Governo per ragioni ideologiche continua a tenere ferma – e che vede per il territorio Savonese la necessità di realizzare urgentemente le  opere infrastrutturali per collegare la nuova piattaforma portuale di Vado Ligure  alla rete ferroviaria e autostradale, il raddoppio della ferrovia Savona-Torino e l’adeguamento nelle tratte obsolete che rappresentano un vero e proprio freno allo sviluppo, il raddoppio ferroviario nella tratta FinaleLigure-Andora e l’urgenza di intervenire sulla vicenda di Aurelia bis, che rischia un blocco cantieri, con tutte le ricadute pesanti su cittadini e lavoratori, per oltre 4 anni”.

“L’adesione ed il sostegno alla mobilitazione è dettata anche dalla condivisione della battaglia contro i ribassi d’asta, il dumping contrattuale a danno dei lavoratori e la mancata applicazione delle clausole sociali negli appalti, esprimendo anche profonda preoccupazione per il blocco dei finanziamenti delle funivie di Savona”.

“Inoltre si condivide la lotta dei sindacati contro i tagli del Governo gialloverde alla mobilità pubblica: 58 milioni in meno al fondo nazionale trasporti (di cui 2 per il tpl ligure equamente divisi tra ferro e gomma) e 54 milioni in meno sui contributi Inail per le malattie che si abbatteranno direttamente sulle aziende di trasporto (altri 2 milioni in meno per la Liguria). Inoltre si chiede al Governo di rifinanziare il Ferrobonus introdotto da Delrio ma mai sostenuto dai Gialloverdi: uno strumento fondamentale per il trasporto delle merci su ferrovia” conclude Righello.

Categorie: Notizie Locali

Parlamento europeo, Brando Benifei nuovo capo delegazione Pd-Pse: “Rilancio delle politiche su lavoro, ambiente e giovani”

ivg.it - %age fa

Liguria. E’ il giovane Brando Benifei nuovo capo delegazione degli eurodeputati eletti nella lista Partito Democratico-Siamo Europei-PSE.

“Sono onorato della fiducia che i colleghi hanno voluto riporre in me. Ci aspettano appuntamenti cruciali come la scelta dei nuovi Commissari europei, tra cui il nuovo Commissario italiano, mentre riparte il nostro lavoro per ridefinire le politiche europee su temi fondamentali come lavoro, ambiente, crescita, giovani, lotta alla povertà e sostegno ai territori”. Così Brando Benifei nella sua prima dichiarazione dopo l’elezione.

“Mentre altre forze politiche sono impegnate in campagne d’odio e in propaganda perenne, noi abbiamo dimostrato e continueremo a dimostrare che solo con serietà, competenza e unità si possono ottenere risultati concreti per il nostro Paese, portando avanti realmente il nostro interesse nazionale”, ha aggiunto.

Brando Benifei, è uno degli eurodeputati più giovani, appena riconfermato con oltre 50.000 preferenze, e viene dalla Spezia. Nella scorsa legislatura si è occupato di occupazione e affari sociali, affari esteri e difesa, di innovazione e digitale. Nell’attuale legislatura le sue aree di lavoro principali saranno il mercato interno e il digitale, gli affari costituzionali e, nuovamente, l’occupazione e gli affari sociali – per i quali ha vinto nel 2018 il titolo di miglior deputato dell’anno.

Categorie: Notizie Locali

Serie C: Cairese, vittoria sofferta sul Mondovì

ivg.it - %age fa

Cairo Montenotte. Domenica 21 luglio era il giorno dell’ultimo impegno casalingo per la Cairese nel campionato nazionale di Serie C, contro il Mondovì.

Si parte con Baisi sul monte e Marenco dietro al piatto di casa base, in prima Berretta, in seconda il giovane Andrea Torterolo, in terza base Bloise e in interbase Bellino, mentre in campo esterno si dispongono i veterani Gandolfo e Zaharia ed il giovane De Bon. La partita scorre veloce sino al quarto inning quando la Cairese, sfruttando un paio di incertezza difensive, segna due punti.

La reazione degli ospiti arriva al sesto inning quando Baisi, perfetto sino a quel punto, concede un base e una valida; a tradirlo però è la difesa che pasticciando permette ai monregalesi di segnare ben cinque punti. In attacco i biancorossi si fanno subito sentire e a basi piene è il giovane Pepino a battere a casa i punti del pareggio: 5 a 5 e tutto da rifare.

La partita, pur ricca di sbavature difensive, risulta avvincente, dominata dai lanciatori: a fine dei giochi si conteranno 17 eliminazioni al piatto per il Gianoglio (Mondovì) e 8 a testa per Baisi e Buschiazzo.

Non bastano i nove inning regolamentari e ne servono ancora due supplementari per trovare un vincitore ed è ancora Pepino, giovane promessa in prestito dal Boves, a battere la valida che spinge a casa il punto della vittoria cairese: 6 a 5.

Il prossimo impegno dei biancorossi sarà l’ultima gara della stagione ufficiale, ancora contro il Mondovì ma in trasferta domenica 4 agosto, per giocare una gara di recupero. L’incontro permetterà allo staff tecnico di continuare il graduale inserimento dei giovani provenienti dal vivaio cairese con il gruppo della prima squadra, con l’obiettivo di terminare la stagione regolare nel migliore dei modi.

La valida di Pepino che determina la vittoria

I festeggiamenti della Cairese

Il saluto finale con il Mondovì

Categorie: Notizie Locali

Concerti e festival musicali: ecco tutto ciò che serve avere con sé

ivg.it - %age fa

Con l’arrivo dell’estate e delle lunghe e calde giornate di sole ritorna anche la stagione per eccellenza dei concerti open air. L’equipaggiamento ideale da concerto non prevede solo adrenalina e buon umore, ma anche qualche oggetto irrinunciabile per godersi appieno le lunghe giornate di musica all’aria aperta. Ecco la checklist, elaborata da Idealo, che ogni spettatore di concerti dovrebbe seguire alla lettera per evitare brutte sorprese e godersi al meglio questa coinvolgente esperienza.

I concerti open air sono fantastici da vivere soprattutto se dal parterre o dal prato. In questo modo non si è solo più vicini al palco, ma ci si può anche scatenare in piedi tra la folla. Per godere al massimo dell’atmosfera e in tutta comodità bisogna però indossare le giuste calzature.

Spesso il suolo è bagnato o fangoso. Meglio quindi evitare scarpe aperte e preferire un paio di sneakers o eventualmente di stivali in gomma. Alla lista dei must have è importante aggiungere anche una mantella da pioggia.

I grandi fan – soprattutto quelli in possesso di biglietti con posti non numerati – scelgono spesso di aspettare l’apertura degli ingressi trascorrendo la notte all’esterno dell’entrata in modo tale da assicurarsi di essere, l’indomani, i primi in fila. In questo caso non può mancare la classica tenda e il sacco a pelo.

Per tenere sotto controllo soldi, telefono e biglietti durante la notte, è consigliabile portare con sé anche un piccolo marsupio. Si tratta di una soluzione pratica, sicura e che vi permetterà di avere le mani libere da ingombri per tutta la durata del concerto.

Scorrendo la checklist interattiva per concerti potrete trovare tutti gli altri oggetti utili da avere con sé. E’ anche possibile scegliere il numero di giorni di permanenza, in caso di accampamento alla vigilia del concerto.

I prezzi variano ovviamente in base alla vostra scelta ed eventualmente, una volta spuntato tutto il necessario sulla checklist, è possibile stamparla.

Da non dimenticare:
– biglietto;
– soldi in contanti;
– documento di riconoscimento;
– cellulare;
– scarpe chiuse;
– stivali in gomma e mantella da pioggia (in caso di cattivo tempo).

Meglio non portare con sé:
– oggetti preziosi;
– carte di credito;
– laptop;
– macchine fotografiche costose;
– valigia a rotelle.

In caso di lunga permanenza può essere utile avere con sé anche deodorante, carta igienica, bagnoschiuma, dentifricio e crema solare.

Biglietto andato perduto o concerto annullato?
Indipendentemente da quanto impeccabile sia la vostra organizzazione, si sa, gli imprevisti sono sempre dietro l’angolo. Può accadere ad esempio che i biglietti vi vengano recapitati in ritardo o, più raramente, che l’intero concerto venga annullato. Vi consigliamo:

In caso di ritardo della consegna dei biglietti
– contattare l’ufficio prenotazioni per monitorare ed esortare la consegna tramite corriere;
– nel caso in cui i biglietti arrivino solo dopo il concerto, potete rifiutarvi di pagare o, nel caso in cui il pagamento sia stato già predisposto, chiedere un rimborso.

In caso di biglietti danneggiati
– conservare comunque il biglietto e la ricevuta e portarli al concerto;
– nel caso in cui vi sia negato l’accesso a causa del biglietto danneggiato, mostrare la ricevuta di pagamento.

In caso di biglietti persi
– contattare l’ufficio prenotazioni per chiederne uno nuovo;
– controllare se il biglietto sia disponibile anche online e in questo caso ristamparlo.

In caso di annullamento del concerto
– l’intero prezzo del biglietto può essere rimborsato;
– nel caso in cui non siate direttamente contattati dall’organizzatore per il rimborso, rivolgetevi a lui/lei via email o telefonicamente.

E per finire..
Affidandosi alla checklist e tenendo conto di questi piccoli consigli, la vostra permanenza al concerto sarà un successo. A noi di idealo non resta che augurarvi buon divertimento!

Fonti & Metodologia:
Il presente testo è un adattamento/aggiornamento dell’articolo di Carolin Gulz, pubblicato il 18 Aprile 2019 sulla versione tedesca di idealo Magazine.

Categorie: Notizie Locali

Legge elettorale, Salvatore: “Depositata nostra proposta per la Liguria”

ivg.it - %age fa

Regione. “La Liguria non ha una propria legge elettorale: per l’elezione del Consiglio regionale, infatti, sono sempre valse le normative della legge nazionale. Una grave lacuna cui nessuna forza politica di questa legislatura ha mai presentato proposte. Come Gruppo 5 Stelle in Regione ci lavoriamo da tempo e riteniamo si debba provvedere quanto prima. A dirlo è il capogruppo regionale Alice Salvatore, prima firmataria della proposta di legge sottoscritta da tutti i colleghi di Gruppo.

Salvatore elenca poi le novità contenute nella proposta: “Siamo per l’abolizione del listino, azione che tanto il centrodestra quanto il centrosinistra si sono sempre ben guardati dal portare avanti concretamente, ma solo a parole. Dobbiamo relegare una volta per tutte la prassi di calare i nomi dall’alto, sistema peraltro inviso ai cittadini che spesso si vedono imposti candidati che del territorio sanno poco o nulla”.

“Poiché l’attuale panorama politico è molto frammentato, come M5S proponiamo anche che il meccanismo elettorale preveda un secondo turno di ballottaggio qualora nessun candidato presidente dovesse raggiungere, al primo turno, il 50% dei voti +1. All’elettore va inoltre garantita una maggiore libertà di scelta, che riteniamo possa essere assicurato grazie al voto disgiunto”.

“Considerato che tanto in Consiglio regionale quanto in Giunta assistiamo a un evidente gap di genere (in questa legislatura, solamente il 10% dei consiglieri è donna, percentuale che sale ad appena il 25% in Giunta), dobbiamo assicurare una più equa rappresentanza di ambo i generi: ragion per cui, la nostra proposta prevede che non si possano formare liste con più del 60% dei candidati di un sesso piuttosto che di un altro. Via libera, poi, anche alla doppia preferenza dI genere”.

“Come M5S, inoltre, crediamo fermamente e fin dalla prima ora che un candidato debba conoscere bene il territorio per il quale si candida in Consiglio regionale: ecco perché è importante che i candidati presidenti e consiglieri debbano risiedere in un Comune della Liguria”.

“Altro capitolo delicato è quello degli scrutatori: la legge comprenderà quanto approvato dal Consiglio regionale nella legge 29 maggio 2018 n. 3, a prima firma del consigliere M5S Fabio Tosi, a sua volta adattato al disegno di legge Nesci, in fase di approvazione al Senato”, conclude Salvatore.

Categorie: Notizie Locali

Istituto comprensivo di Pietra Ligure, 320 ragazzi protagonisti dei progetti innovativi finanziati dalla UE

ivg.it - %age fa

Pietra Ligure. Le quattro sedi della scuola Primaria di Pietra Ligure, Borgio Verezzi, Giustenice e Tovo S. G. dell’Istituto Comprensivo di Pietra Ligure sono rimaste aperte dal 14 al 28 giugno 2019 per venire incontro alle famiglie che lavorano offrendo un servizio completamente gratuito di alto livello grazie ai finanziamenti europei.

I progetti PON del 2018/2019 grazie ai quali la scuola ha proposto approcci innovativi con i finanziamenti europei per 108.974 euro sia alla scuola Primaria che Secondaria di 1° grado hanno riguardato svariati temi: alimentazione, ambiente, tecnologia e agricoltura e altro ancora.

I 14 moduli dei quattro progetti PON hanno coinvolto in orario extra scolastico complessivamente 320 alunni dell’IC con il duplice scopo di arricchire ulteriormente gli apprendimenti degli studenti in linea con gli obiettivi prioritari per l’istruzione definiti a livello europeo. Hanno messo al centro lo studente con i suoi bisogni formativi al fine di valorizzare gli stili di apprendimento e lo spirito d’iniziativa per affrontare in modo efficace e coinvolgente lo sviluppo delle competenze di base.

L’attuazione dei progetti PON è stata un’occasione di arricchimento per tutta la scuola, per alunni e docenti. Si è confermata come opportunità di miglioramento delle situazioni di apprendimento degli studenti verso una scuola che punti sul loro successo formativo e che li accolga sempre. Una scuola che stimoli le loro curiosità, favorisca lo sviluppo delle personalità e delle attitudini, dia strumenti di comprensione e di interazione positiva con la realtà che li circonda.

I progetti sono stati un’opportunità di crescita anche per tutto il personale coinvolto che ha interagito con strumenti innovativi, differenti da quelli abituali.

“Il nostro istituto – dice la dirigente reggente Monica Buscaglia – grazie al lavoro di squadra di docenti progettisti, esperti, tutor e realtà del territorio è riuscito a realizzare numerose attività di ampliamento dell’offerta formativa, proponendo alle famiglie oltre 400 ore di attività extrascolastiche in orario pomeridiano o nel periodo estivo. Molti bambini e ragazzi hanno così potuto accrescere le competenze digitali, le competenze sociali e civiche, rafforzare le competenze di base in italiano e matematica e svolgere percorsi di approfondimento in chiave orientativa. Si è trattato di un grosso impegno organizzativo per il nostro Istituto, ampiamente ripagato dal gradimento che i destinatari del progetto e le loro famiglie hanno espresso nei confronti di tutti i corsi”.

“Si desiderano ringraziare: – i 320 ragazzi, che con grande entusiasmo hanno partecipato a tutti i progetti PON dell’IC Primaria e Secondaria (14 moduli di progetto) durante l’intero anno scolastico, – le famiglie degli alunni – i docenti – i tutor e gli esperti e la segreteria dell’Istituto che, con grande disponibilità, hanno contribuito alla riuscita delle numerose iniziative PON” conclude la dirigente scolastica.

Il modulo sulla cittadinanza digitale per la scuola secondaria di 1° grado “Cittadini digitali, il domani è oggi!” avrà inizio con il prossimo anno scolastico 2019/2020.

I progetti sono visibili linkando sull’home page del sito dell’IC: www.icpietraligure.edu.it.

Categorie: Notizie Locali

ALLENAMENTI al Campo

ALLENAMENTI
cadetti 2006 - 2005
Martedì-Venerdì
18,00 - 20,00
-----------------
ROOKIES 2012 - 2010
Giovedì; 18,00-19,00;
-----------------
RAGAZZI 2010-2007
Lunedì - Mercoledì
17,30-19,30
-----------------
Senior over 2004
Martedi e Giovedi
18,00-20,30
******************
Allenamenti extra
concordabili sul gruppo
******************

gli Appuntamenti

Domenica 4 Agosto
******************
Campo Comunale di
Mondovì
******************
Campionato Nazionale
serie C
ore 15,30
Mondovì - Cairese
**********************

Chi è online

Ci sono attualmente 0 utenti e 0 visitatori collegati.